Novità e Consigli - tips & tricks da Tramontin Arredamenti

Dimensione carattere: +

Letto a castello o letti singoli? Pro e contro

Letto a castello o letti singoli? Pro e contro

Quando il piccolo esce dal lettino ed è tempo di un letto “da grandi”, o quando si tratta di due fratelli, la domanda ce la facciamo tutti: meglio letti singoli o letto a castello? E da che età è sicuro il letto a castello? Loro certo non hanno dubbi: letto a castello. Salvo poi litigare per decidere chi sta sopra, anche se di solito è il più grande ad avere il privilegio. Ma noi genitori come facciamo a scegliere

Letto a castello: pro e contro

Un indubbio vantaggio del letto a castello è lo spazio. Perfetto per camerette che hanno pochi metri quadrati a disposizione, lascia spazio per giocare e per una o due scrivanie e un grande armadio. Scegliendo un letto a castello più strutturato con gradini contenitori o disposizione a L lo spazio occupato nella stanza aumenta notevolmente, ma si guadagna in spazio contenitivo. È possibile anche inserire una scrivania nel vano sotto il letto superiore. Le scelte possibili sono innumerevoli.

Se pensiamo allo spazio però e considerate le scelte a disposizione però è sempre preferibile lasciare ai bambini la stanza più ampia della casa. Noi adulti facciamo un uso molto limitato della camera da letto, mentre i ragazzi e i bambini ci passano molto tempo, svolgendo le attività più disparate.

Pensando invece agli aspetti poco pratici del letto a castello dobbiamo sempre pensare che il bambino che dormirà nel letto sopraelevato deve avere una certa autonomia di movimento. Prima di tutto deve essere, ovviamente, in grado di scendere dalle scalette, poi deve essere sufficientemente autonomo da saper gestire piccoli malanni o necessità anche in piena notte. Generalmente si può ritenere un bimbo pronto al letto a castello verso i 6 anni.

Chi invece dormirà nel letto inferiore potrebbe sentirsi derubato di un privilegio. Nel letto sopra si crea uno spazio riservato, segreto, non immediatamente raggiungibile, mentre il letto inferiore è spesso un pratico piano di appoggio per tutti, fratelli e amici, diventando in questo modo uno spazio sempre meno intimo. In questo caso è facile rimediare con una tenda che crei un effetto casetta divertente e molto privato.

Ricordiamo infine che il cambio delle lenzuola nei letti sopraelevati può non essere agevole. Molte soluzioni hanno dei sistemi che facilitano le operazioni, ma è necessaria non poca agilità e pazienza.

 

 

Il letto a castello è sicuro?

Non ci sono dati e numeri in merito. E gli incidenti capitano anche in età adulta. I letti a castello o a soppalco sono comunque prodotti sempre nel rispetto delle norme di sicurezza. Il timore a noi genitori resta sempre e un tonfo nel cuore della notte rimane la nostra peggior paura, a 5 come a 14 anni, così come la spondina che cede è il nostro primo pensiero quando questo tonfo lo sentiamo davvero (che poi magari è solo caduto il libro dal loro comodino).

In ogni caso mi sento di dire che i letti a castello o a soppalco sono sicuri come i letti singoli, purchè si sia consapevoli della necessità che i bambini siano in grado di salire e scendere agevolmente le scalette e che dormano senza cadere dal letto, ovvio.

Letti singoli: pro e contro

Quando lo spazio c’è organizzare la camera con due letti singoli è possibile e molto pratico. È possibile infatti inserire due letti adatti anche a bambini molto piccoli, quindi molto bassi, che favoriscono l’autonomia dei bimbi. Salire e scendere da soli dal letto è un gesto di crescita che li rende più sicuri e non deve essere ostacolato da un letto troppo alto o troppo grande.

Il letto montessoriano, adatto anche ai più piccoli, consiste in un semplice materasso appoggiato su futon a pochi centimetri dal pavimento. Rischio zero e autonomia assoluta. Spesso questo espediente, oltre al risvolto educativo, è anche una soluzione a piccoli problemi di insonnia e sonnambulismo.

Ricordate che quando sono piccoli i bambini hanno bisogno di sentirsi protetti durante il sonno. Per questo è importante mantenere un lato del letto sempre accanto alla parete. Avete questi spazi a disposizione?

 

 

Un’alternativa, che però considero poco pratica nel caso di fratelli, è il letto a scomparsa. Non solo dovrebbero essere fatti scorrere o ribaltati ogni giorno, ma finireste quasi sicuramente per lasciarli sempre fuori, rendendoli così due semplici letti singoli. Il letto a scomparsa è invece molto comodo per ospitare gli amici dei ragazzi.

Piantina e misure alla mano non resta che progettare la camera dei ragazzi insieme a loro. Fate un salto da Tramontin arredamenti a Lavis. Abbiamo ancora tante camerette in promozione e in pronta consegna e i nostri arredatori sono sempre pronti a trovare con voi le giuste soluzioni.





Non lasciarti sfuggire le nostre promozioni:

01 Banner Bonus 7ott16 01

Autori

Mamma

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Sofia

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Nonna

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Papà

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Wait a minute, while we are rendering the calendar