Novità e Consigli - tips & tricks da Tramontin Arredamenti

Risparmia il 50% con il BONUS Fiscale

Risparmia il 50% con il BONUS Fiscale

Anche per il 2017 vengono confermate le detrazioni fiscali per ristrutturazione e per risparmio energetico.

Inoltre la Legge di Bilancio ha prorogato anche il bonus mobili per l’arredo di abitazioni che sono state oggetto di interventi di ristrutturazione. Ecco come fruire dei benefici fiscali.


Fino al 31 dicembre 2017 sarà possibile, per i contribuenti che abbiano sostenuto la detrazione fiscale per ristrutturazione edilizia, applicare la detrazione per il bonus mobili nella misura massima di 10.000 euro da ripartire in dieci quote annuali.


Il bonus mobili per il 2017 si applica per l’acquisto di:
mobili nuovi come cucine, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi e apparecchi di illuminazione;
•elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), come frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.


Dal bonus sarà sempre escluso l’acquisto di porte, di pavimentazioni (per esempio, il parquet), di tende e tendaggi nonché di altri complementi di arredo. Tra le spese da portare in detrazione invece si potranno ancora includere quelle di trasporto e di montaggio dei beni acquistati.
Indipendentemente dall’importo totale delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro, riferito alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.
Pertanto, per quanto riguarda gli elementi fondanti il bonus mobili, non si segnalano novità rilevanti rispetto al bonus mobili fino ad ora conosciuto e per il quale l’Agenzia delle Entrate ha fornito le opportune informazioni con la circolare n. 29/E/2013.

...
Continua a leggere
3918 Visite