Novità e Consigli - tips & tricks da Tramontin Arredamenti

Dimensione carattere: +

Arredamento minimal e decluttering: il mood della primavera 2018

Arredamento minimal e decluttering: il mood della primavera 2018

Togliere l’eccesso, essenzialità e stile minimal sono il segreto per una casa ariosa, ordinata e leggera. Liberarsi del superfluo non è solo la moda del momento in fatto di home decor, ma una vera e propria pratica che libera la mente e rende la tua casa confortevole e accogliente.


Forse stai pensando che uno stile minimal sia freddo e impersonale, che souvenir, ricordi, colori, tessuti rendano unica la tua casa. È vero. Ma anche un arredamento essenziale lo può fare, con grandi benefici.

L’arte del decluttering e i suoi benefici

Decluttering significa letteralmente “liberarsi del superfluo”. Tutto ciò che non utilizziamo, che riempie i nostri spazi, spesso creando disordine, tutto ciò che abbiamo accumulato nel tempo e appoggiato su mensole e mobili, stipato nei cassetti, è un peso a livello mentale e ambientale.

Hai presente quella marea di souvenir e soprammobili che hai acquistato negli anni scorsi e che adesso stanno solo in mezzo, che ti chiedi perché ti fossero piaciuti tanto, che non c’entrano più nulla con il tuo stile, con il tuo gusto, con la tua vita? Quel cassetto che non ti fidi più neanche ad aprire perché solo guardare il caos che c’è dentro ti sale l’ansia?
Le decine e decine di libri che si sono accumulati sulla libreria e che non ti sono mai piaciuti, i dvd accatastati, quadri che non sopporti più sulla parete del soggiorno…

Il decluttering è una vera e propria terapia in molti casi. È provato che una casa disordinata crea ansia, pesantezza e renda le persone più nervose. Alcuni psicologi e counselor consigliano, in caso di attacchi di panico e ansia, di usare il decluttering come disinnesco della spirale negativa.

Partendo da un semplice cassetto, svuotandolo completamente, buttando via le cose inutili e riempiendolo solo di ciò che è necessario, il nostro cervello viene momentaneamente resettato, elimina i pensieri inutili e dannosi e siamo in grado di affrontare la situazione con maggiore serenità. Ti è mai capitato in una giornata storta e nervosa di metterti a riordinare furiosamente?

«L’ordine è collegato anche alla libertà di essere, avere e fare tutto ciò che ci piace in un determinato momento. Al contrario, il disordine (se percepito come un problema) porta le persone a sentirsi bloccate e incapaci di andare avanti – poiché hanno messo il presente e futuro in attesa durante il tentativo di riordinare il proprio passato. Il minimalismo ha quindi certamente un potenziale di felicità» dice la guru australiana di organizzazione domestica MaryAnne Bennie.


Lo stile minimalista è la strada verso una casa felice?

Una casa minimalista è una casa in cui l’assenza conta più della presenza. Adolf Loss, pioniere del movimento, considera l’assenza di ornamento “una prova di forza spirituale”.
Il minimalismo ha il suo momento di massimo splendore negli anni ’60 e basa i suoi presupposti sulla semplicità delle forme, la purezza e la razionalità, sulla qualità al posto della quantità.

Questo non significa creare ambienti sterili e impersonali, tutt’altro. Ma creare ambienti leggeri, ordinati e unici seguendo alcune semplici regole.

Scegli linee essenziali, forme basic e colori neutri.

In questo modo creerai un ambiente rilassante, facile da gestire e sempre ordinato. Il colore non è bandito, anzi. Puoi fare la differenza con pochi semplici tocchi di verde, qualche pianta e fiori, oppure con cuscini e quadri alle pareti.

Esalta i rivestimenti, elimina le cianfrusaglie.

Un arredamento minimal mette in evidenza le caratteristiche strutturali della casa (travi, mattoni, pavimenti,…) donando una particolare eleganza. Rendi unici i rivestimenti delle pareti con una carta da parati elegante o con un pavimento in legno, esalta le travi in legno del soffitto o i mattoni di un ambiente urban. Less is more.

Ordine e disciplina.

Pensa al tuo studio. Scartoffie e cartoleria, cavi e libri non sono certo un aiuto, anzi ti rendo meno efficiente e più distratto. Una scrivania ordinata rispecchia una mente ordinata e di conseguenza un lavoro organizzato.

Infrangi le regole

Alterna spazi pieni e spazi vuoti per dare movimento al soggiorno e mettere in risalto le linee pulite e semplici del mobile tv o della libreria di design, crea angoli ricchi e colorati (ma non troppo) a contrasto.

Accessori, pochi ma buoni.

Se proprio non vuoi rinunciare agli accessori scegline pochi ma di alta qualità. Una scultura, un vaso di design, stampe e quadri. Ricorda che in un ambiente minimal la quantità di quadri alle pareti non dovrebbe occupare più del 20% dello spazio.

Nell’arredamento e nel design non esistono più regole ferree. La personalizzazione è fondamentale. Per questo ogni soluzione d’arredo è sempre progettata in base alle esigenze di ognuno. Hai voglia di un nuovo stile? Prendi un appuntamento con i nostri arredatori e inizia a disegnare la tua casa come la vuoi.





Non lasciarti sfuggire le nostre promozioni:

01 Banner Bonus 7ott16 01

Autori

Mamma

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Sofia

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Nonna

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Papà

Ospite non ha ancora inserito la sua biografia

Wait a minute, while we are rendering the calendar